Fagioli stufati

La ricetta

Si tratta di una delle più classiche pietanze italiane, i fagioli stufati, visti mille volte nei film di Bud Spencer e Terence Hill. Un evergreen da fare con gli amici in compagnia di una buona birra.

INFORMAZIONI UTILI
  • Tempo preparazione: 15 min.

  • Tempo cottura: 30-40 min.

  • Tempo riposo: 5 min.

  • Porzioni: 4

INGREDIENTI
  • 600 g di fagioli Borlotti o di Lamon a scelta

  • 1 cipolla dorata

  • 2 spicchi di aglio medio grossi

  • Vino bianco

  • Passata di pomodoro

  • Olio di Oliva Extra Vergine

  • Sale

  • 2 rametti di rosmarino fresco

  • Brodo vegetale possibilmente fresco

PREPARAZIONE
  • Se i fagioli sono crudi, bollirli e poi scolarli, se sono in scatola, lavarli accuratamente con acqua corrente fredda in uno scolapasta.

  • Prendere gli spicchi di aglio e sbucciarli.

  • Tritare finemente gli spicchi di aglio.

  • Riporre il trito di aglio nella padella con olio di olive Extra Vergine in qb.

  • Prendere la cipolla dorata.

  • Tritare il più finemente possibile la cipolla dorata.

  • Riporre il trito di cipolla in padella dove precedentemente era già stato posto l’aglio.

  • Aggiungere il vino bianco, sale qb e accendere il fuoco sotto alla padella e lasciare sobbollire per diversi minuti, attenzione, non deve friggere!

  • Dopo 10 – 15 minuti in cui avremo aggiunto altro vino per far sobbollire bene cipolla e aglio, aggiungiamo i fagioli che avremo preparato in precedenza.

  • Faremo saltare il trito di verdure e i fagioli per circa 5 minuti, poi aggiungeremo un po’ di salsa di pomodoro.

  • Mescolando la miscela precedentemente composta andiamo ad aggiungere del brodo vegetale per amalgamare il tutto, il risultato dovrebbe essere come in foto qui sotto. Lasciare sobbollire per 10 – 15 minuti mescolando di tanto in tanto.

  • Prendete il rametto di rosmarino fresco e lavatelo bene.

  • Divitete il rosmarino in tre parti.

  • Riponetelo sullo stufato in cottura, lasciatelo sopra alcuni minuti e poi mescolate il tutto.

  • Prima di servire, togliere il rosmarino.

  • Servire quando la pietanza si presenta ben amalgamata. Condire con un filo di olio Extra Vergine di Oliva.

NOTE

Questa pietanza può essere consumata così, senza contorni o pane, qualora, a piacimento, uno volesse, è suggerito usare pane toscano o di altamura.

Subscribe & Receive A Free eBook

Responsive innovate grok latte disrupt intuitive actionable insight SpaceTeam grok. Human-centered design Steve Jobs.

We do not spam. You can unsubscribe anytime.