In principio era un sogno. Un sogno latente, quello di Agostino, che non sapeva fare la birra ma già la desiderava. Un sogno fatto di birrerie ante litteram nate in paesi insospettabili della provincia Como, in cui nei primi anni ’80 giravano chicche, Bulldog, Martins Pale Ale, Courage Bitter, George Killian’s che nutrivano le scorpacciate di cricche di giovani.

La prima cotta è fatta nei giorni dell’Università con orzo biologico maltato in casa, lievito del pane e una damigiana. Il risultato fa paura (nel senso che verrebbe da fuggir via!). Ne segue una seconda, poi una terza, e poi un’altra finché il padre di Ago non riesce a metterlo in contatto con Gianni Pasa, pioniere della birra italiana, diplomato Bräumeister in Germania ed in forze alla SIB di Aosta. I suoi insegnamenti diventano oro per Agostino e Mario, amico e compagno, fino a quel momento, soltanto di sventure. Nascono le prime birre vere… Birre da bere! Birre perfezionate con la pratica industriale presso la Von Wunster di Comun Nuovo (BG), con la stesura di una tesi sperimentale alla Poretti di Induno Olona, birre che si avvalgono dei consigli di maestri come Lorenzo Pilotto e il prof. Gaspare Volonterio, che migliorano attraverso i viaggi, zaino in spalla, a Marghera per caricare i malti, in Germania in giro per stabilimenti a fare pratica, e in Canada, finalmente, dove si fa spazio l’ossessione del brewpub.

Brewpub che nasce effettivamente, a Lurago Marinone il 3 Aprile del 1996, primo in Lombardia e tra i primissimi in Italia; con una sala cottura da 200 litri realizzata su misura dalla OMAP di Sabbioneta, ed in programma la produzione di due birre ‘capostipite’ Tipopils e Rossoscura.

Per ulteriori info: http://www.birrificio.it/